EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

E-commerce: nel 2020 acquisti online in Italia a quota 30,6 miliardi

14/10/2020 08:34
In valore assoluto i tre comparti che contribuiscono maggiormente alla crescita sono Food&Grocery, informatica ed elettronica di consumo, abbigliamento. Servizi in forte crisi soprattutto a causa del blocco del settore turismo e trasporti (-56%)

La pandemia e il conseguente lockdown hanno creato uno dei cambiamenti più profondi e radicali del retail degli ultimi dieci anni. Le disposizioni governative, la trasformazione di alcune abitudini di consumo e il potenziamento dei progetti e-commerce da parte di numerosi attori del settore generano effetti visibili sui numeri del mercato italiano: a fronte della crescita più rilevante di sempre degli acquisti online di prodotto (+5,5 miliardi di euro in 12 mesi), i servizi dimezzano il loro valore (-47%) a causa della crisi che ha colpito, in primis, il settore di turismo e trasporti.

E' lo scenario delineato dall'Osservatorio e-commerce b2c, giunto alla ventunesima edizione, durante il convegno promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm intitolato "e-commerce b2c: la chiave per ripartire".

"Quest'anno la dinamica complessiva del mercato e-commerce, a livello globale, nasconde andamenti profondamente differenti nelle sue principali macrocategorie - afferma Alessandro Perego, responsabile scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano -. Da un lato la chiusura delle frontiere, le forti limitazioni alla mobilità e il divieto di assembramento hanno colpito pesantemente l'ambito dei servizi (turismo/trasporti e ticketing per eventi in primis) e ne hanno penalizzato fortemente le vendite, indipendentemente dal canale. Dall'altro lato la pandemia ha avvicinato all'e-commerce di prodotto tanti nuovi utenti e ha agito positivamente sulla frequenza di spesa dei web shopper già acquisiti. Nel 2020 il valore degli acquisti online di prodotto nel mondo dovrebbe raggiungere i 2.600 miliardi di euro (+16% circa rispetto al 2019)".

"Si è creata una situazione nel mondo in cui il Covid, che è purtroppo continuato - commenta Umberto Bertelè, chairman degli Osservatori Digital Innovation Politecnico di Milano -, per l'e-commerce ha rappresentato un fattore di crescita". 

"Gli acquisti online nel 2020 valgono 30,6 miliardi di euro, -3% rispetto al 2019 e, anche nel nostro Paese, questo risultato è frutto di dinamiche differenti - sostiene Riccardo Mangiaracina, responsabile scientifico dell'Osservatorio e-commerce b2c -. Da un lato gli acquisti di prodotto crescono di 5,5 miliardi di euro rispetto al 2019,  l'incremento annuo più alto di sempre, e raggiungono i 23,4 miliardi di euro. Dall'altro lato gli acquisti di servizi, in forte crisi per via dell'andamento del settore turismo e trasporti, scendono a 7,2 miliardi di euro (-47% rispetto al 2019)".

Nei prodotti, i settori più maturi crescono con un tasso sostenuto ma sotto la media di mercato: nel 2020 l'informatica ed elettronica di consumo vale online 6,2 miliardi di euro (+20%), l'abbigliamento 3,9 miliardi (+22%) e l'editoria 1,2 miliardi (+18%). I comparti emergenti registrano ottimi risultati con ritmi di crescita molto più alti: in particolare il food&grocery genera 2,7 miliardi di euro (+70% rispetto al 2019) e l'arredamento e home living 2,4 miliardi (+32%). Buona anche la crescita delle categorie racchiuse in "altri prodotti" (+37% rispetto al 2019), come beauty e pharma, ma anche giochi e ricambi d'auto.
In valore assoluto sono tre i comparti che contribuiscono maggiormente alla crescita: dei 5,5 miliardi di euro di incremento totale, 1,1 miliardi sono realizzati dal food&grocery, 1 miliardo dall'informatica ed elettronica di consumo e 700 milioni dall'abbigliamento.

Nei servizi, il settore turismo e trasporti, subisce un importante arresto. La diffusione del Covid-19 nel nostro Paese e il conseguente lockdown hanno danneggiato fortemente il settore, che registra una decrescita del -56% e precipita a un valore di 4,8 miliardi di euro. Riducono il proprio valore anche i comparti di servizio aggregati in "altro" (-30%) che valgono 805 milioni di euro. Particolarmente critica la situazione nel ticketing: le norme governative hanno infatti vietato per mesi gli eventi dal vivo (concerti, mostre) e ad oggi ci sono ancora significative limitazioni. In controtendenza gli acquisti online nelle assicurazioni, che registrano una crescita del +6% e si assestano su 1,6 miliardi di euro.

"C'è stato un salto evolutivo dell'e-commerce, in un anno caratterizzato dalla crisi del turismo e dall'esplosione del grocery. L'online è diventato un fenomeno di massa: nel 2020, nella sola componente di prodotto, l'incidenza dell'e-commerce b2c sul totale vendite retail, indice della maturità dell'online, passa dal 6% all'8%, +2 punti percentuali rispetto al 2019. Significa che in un solo anno abbiamo avuto un salto evolutivo che generalmente ottenevamo in almeno 2 anni - analizza Valentina Pontiggia, direttore dell'Osservatorio e-commerce b2c -. Mai come quest'anno, l'e-commerce ha svolto un ruolo determinante nella riprogettazione delle strategie di vendita e di interazione con i consumatori per fronteggiare la crisi del settore retail post-pandemia. Cresce leggermente anche la penetrazione dei servizi che passa dal 10,7% all'11%".

Nel 2020, nei comparti più sviluppati online, la penetrazione online vale il 40% nel turismo e trasporti, il 34% nell'informatica ed elettronica, il 29% nell'editoria e il 15% nell'abbigliamento. Nei comparti meno maturi, l'arredamento e home living raggiunge il 13%, le assicurazioni l'8% e il food&grocery l'1,7%.

Durante il lockdown, non è calato l'utilizzo dello smartphone per abilitare gli acquisti eCommerce. In valore assoluto, l'e-commerce b2c da smartphone sfiora i 15,7 miliardi di euro, con un incremento del +22% rispetto al 2019: il 51% degli acquisti e-commerce b2c è ormai realizzato attraverso questo dispositivo.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us