EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Lufthansa allontana il ritorno ai livelli pre-Covid: "Solo nel 2024"

11/08/2020 14:20
Il gruppo tedesco conferma la necessità di ristrutturazione aziendale: sul tavolo ci sono 22.000 posti di lavoro a tempo pieno. L'a.d. Spohr: "Necessaria una nuova normalità"

Lufthansa allontana il ritorno della domanda ai livelli pre-Covid19. Il gruppo tedesco ha infatti preconizzato che è improbabile che il rimbalzo avvenga prima del 2024, dopo che il numero dei passeggeri – tra aprile e giugno – è crollato del -96%, con un calo dell'80% delle entrate nel secondo trimestre a 1,9 miliardi di euro.

"Stiamo vivendo una cesura nel traffico aereo globale - ha detto l'amministratore delegato Carsten Spohr -. Non ci aspettiamo che la domanda torni ai livelli pre-crisi prima del 2024. Soprattutto per le rotte a lungo raggio non ci sarà una ripresa rapida". Lufthansa ha affermato che, sebbene sia stata in grado di “contrastare gli effetti della pandemia di Coronavirus” durante la prima metà dell'anno con una rigorosa gestione dei costi e dei ricavi di Lufthansa Technik e della sua divisione cargo, sarà comunque necessaria una ristrutturazione di vasta portata, con la probabile riduzione di 22.000 posti di lavoro a tempo pieno.

"Siamo convinti che l'intera industria aeronautica debba adattarsi a una nuova normalità - ha affermato Spohr -. La pandemia offre al nostro settore un'opportunità unica per ricalibrarsi: mettere in discussione lo status quo e, invece di lottare per la 'crescita a qualsiasi prezzo', creare valore in modo sostenibile e responsabile".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us