EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Air France: 7.500 tagli in due anni

01/07/2020 11:08
Turbolenze anche per il colosso internazionale dei servizi aeroportuali Swissport

Air France ha allo studio una riduzione del proprio personale per fare fronte alle difficoltà del settore del trasporto aereo dovute alla pandemia di Covid-19. Lo riferiscono fonti sindacali francesi secondo cui il piano della compagnia franco-olandese prevede un taglio di 7.500 posti di lavoro entro la fine del 2022, di cui 6.560 (su circa 41.000) all’interno della compagnia e oltre 1.000 all’interno della società regionale “Hop!”. "I bisogni sono in forte calo su tutto il periodo per la diminuzione delle attività e la necessità di accelerare la trasformazione dell'azienda", ha spiegato la direzione in un documento preparato per un incontro della dirigenza con i sindacati venerdì prossimo. I tagli saranno effettuati tramite uscite non rimpiazzate e soprattutto con esodo volontario, anche se il sindacato non esclude uscite obbligatorie del personale sulle rotte a corto raggio.

Turbolenze anche per il colosso internazionale dei servizi aeroportuali Swissport, che ha annunciato un taglio di 4.556 posti di lavoro del suo personale impiegato negli scali del Regno Unito, destinato più che a dimezzare l’organico attuale. "Dobbiamo ridimensionarci per sopravvivere alla crisi", ha detto amaramente l’amministratore delegato Jason Holt, indicando stime di un calo del 50% dei ricavi nel 2020 a causa del pesante contraccolpo della pandemia sul traffico aereo.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us