EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Trenitalia riparte con le "buone regole per viaggiare"

22/05/2020 09:22
Quanto all'offerta commerciale dal 18 maggio sono previste 38 Frecce e 16 IC al giorno, ma è in continua evoluzione, così come per il trasporto regionale che ad oggi è oltre il 60% dell'offerta in circolazione - di Stefania Vicini

La ripertenza di Trenitalia passa attraverso la messa in atto di una serie di normative previste dai vari Dpcm che sono state riassunte nelle "buone regole per viaggiare e cioè l'obbligo di mascherina, guanti, nel rispetto del distanziamento sociale. I treni sono sanificati ogni giorno in base ai protocolli previsti dal ministero della Salute - fa presente Anna Faraoni, responsabile gestione commerciale trade a livello Italia -. A bordo treno sono previsti i dispenser di gel disinfettanti e il personale è dotato dei sistemi di protezione".

Le norme su come viaggiare

Le norme sono comunicate di continuo ai viaggiatori, sono riportate in calce al biglietto, "le dieci regole sono ricordate anche attraverso le locandine adesive affisse a bordo o con video sui monitor", fa presente la manager. Nel caso dei treni Ic/Fb le locandine adesive nei vestiboli riportano una sintesi delle principali indicazioni.
Tra le misure adottate ad oggi i servizi di ristorazione non sono attivi, il passeggero deve rispettare le indicazioni di salita e si discesa, ma anche del percorso interno visibili grazie ad adesivi affissi sulle porte o che indicano il percorso calpestabile in discesa. Quanto ai posti dove ci si deve sedere i poggiatesta indicano quelli inibiti alla vendita per mantenere il distanziamento.

"Diamo conto delle attività di sanificazione fatte che sono visibili tramite Qr code per vedere come procediamo. A livello commerciali abbiamo introdotto la novità del biglietto nominativo dall'8 maggio - fa presente la manager -, ma anche l'uso esclusivo dei servizi cuccetta / vagone letto che potranno essere acquistati unicamente ad uso esclusivo, appunto, anche una intera carrozza, se disponibile".
E' stata poi introdotta la prenotazione obbligatoria, come spiegato dalla manager "su tutti i treni a servizio nazionale, compresi gli abbonamenti, così si garantisce una situazione priva di affollamento". Mentre a bordo delle Frecce e IC Trenitalia è stato avviato l’utilizzo di un nuovo criterio per la prenotazione dei posti a bordo. La nuova funzione garantisce il rispetto delle distanze di sicurezza prescritte dalle disposizioni in materia di prevenzione e diffusione del virus. 

L'assegnazione posti

C'è una prenotazione a scacchiera dei posti e Pico li assegna (come sempre) sulla base delle nuove regole. "Le adv non hanno nulla di obbligatorio da chiedere ai clienti per emettere il biglietto - rassicura la manager -. Nel caso delle famiglie composte da più persone si cercherà di mettere i componenti il più vicino possibile, ma non si possono cambiare le modalità perchè con la disposizione a scacchiera alcuni posti sono inibiti alla vendita".
Come ci si siede? Nel prendere posto si deve rispettare la distanza di almeno un metro dalle altre persone. Ci si accomoda assicurandosi di lasciare il posto immediatamente di fianco e quello di fronte liberi. Nelle file da due posti, ci si deve accomodare esclusivamente nella poltrona lato finestrino, lasciando libera la poltrona corridoio.

L'offerta treni

Quanto all'offerta commerciale dal 18 maggio sono previste 38 Frecce e 16 IC al giorno. Si sta parlando di un'offerta in continua evoluzione, "in caso di maggiori aperture i treni aumenteranno", annuncia Faraoni, nel rispetto di una situazione in fieri quale quella attuale. Guardando nel dettaglio si tratta per i Frecciarossa di di 7 coppie di treni sulla tratta Torino/Milano-Napoli, 3 coppie di treni sulla tratta Roma T. - Venezia S.L. 2 coppie di treni sulla tratta Milano- Venezia M. Per i Frecciargento 2 coppie di treni sulla tratta Roma T. – Lecce e 2 coppie di treni sulla tratta Roma T. - Bolzano. I Frecciabianca sono 2 coppie di treni sulla tratta Venezia - Lecce e 1 coppia di treni sulla tratta Roma T. - Reggio C. Infine gli Intercity vedono 9 coppie di IC sulle tratte: Roma-Ventimiglia, Roma–Palermo/Roma-Reggio C. Bologna – Lecce/Roma – Ancona/PG, Roma – Salerno, Milano - Liguria.

L'offerta regionale

Il trasporto regionale si attiene alle nuove norme, tra cui la differenziazione dei flussi in entrata e in uscita, i dispencer di gel a bordo, i criteri di seduta come per l'Av, cioè a scacchiera e nel caso dei due posti ci si siede solo a lato finestrino o il controllo del biglietto a distanza.
Quanto all'attuale offerta i numeri sono passati da 6.500 treni al giorno, ad oltre il 60% dell'offerta in circolazione. I regionali non prevedono la prenotazione obbligatoria, dal 4 maggio la società è partita con il 50% della flotta. E' attivo un monitoraggio continuo tra gli operatori del customer care e della sala operativa in mertio agli indici di riempimento e non è mai stato superato il 30% di load factor (si può arrivare al 50%, ndr), non si viaggia in piedi e nei vestiboli. "L'offerta è stata commisurata in modo tale che la domanda non superi il 50%". Nel caso in cui dovesse aumentare è previsto anche un aumento dell'offerta in modo da poter viaggiare sempre nel rispetto delle nuove normative e del distanziamento sociale. Tra le attese si presume che, prima dell'estate, l'offerta arriverà al 75%. 

Nella foto l'omaggio che Manara ha fatto a tutte le donne delle Fs

Stefania Vicini


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us