EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I consigli di tre imprenditori alle adv

05/04/2020 10:33
Servono lucidità, determinazione, senso di responsabilità e visione futura. Luca Patané, Franco Gattinoni e Stefano Dall'Ara analizzano il momento contingente e danno messaggi positivi alle adv - di Stefania Vicini

Terreni nuovi in cui muoversi e riflettere. In un misto di sentimenti che sono fatti di preoccupazione, lucidità, determinazione e senso di responsabilità verso la propria azienda, cioè verso i propri dipendenti. Tre imprenditori del turismo si mettono a nudo, parlando di sè, di come stiano vivendo questo momento di fermo e di quali soluzioni siano possibili. 

Il Bt riprenderà prima del leisure

"Oggi stiamo assistendo ad una crisi mondiale del turismo che non avevamo mai visto, in azienda ho trovato una grande maturità da parte dei dipendenti, un grado di coesione e comprensione del fenomeno. Io ho più di 2mila dipendenti. Mi sento responsabile per loro e per le loro famiglie”. Così Luca Patanè, presidente di Fto e del Gruppo Uvet, racconta di sè. L'occasione è il webinar organizzato da Fto che si è svolto di recente.
"La vita è cambiata", è un dato di fatto e per un manager abituato ad avere incontri uno dietro all’altro questo congelamento "fa pensare a come potrebbe uscirne l’azienda e come potrebbero essere le nostre aziende dopo". Patanè non ha la sfera di cristallo, certo, ma una previsione comunque la traccia. A suo dire “in primis riprenderà il bt e poi il leisure, per necessità delle aziende. Abbiamo fatto una indagine con Swg da cui è emerso che la voglia di partire degli italiani è inalterata, anzi è aumentata. Il che ci fa comprendere che sul turismo dobbiamo crederci così come sul nostro lavoro”.

Il senso di responsabilità

Le parole chiave di Franco Gattinoni, presidente di Gattinoni Mondo di Vacanze, e vicepresidente di Fto, sono “sicurezza e senso di responsabilità verso l’azienda, i dipendenti e chi ci ha dato fiducia – afferma il manager -. Ciò che abbiamo fatto è stato spiegare bene le cose ai collaboratori, per comprendere la gravità del momento. La ripresa ci sarà, ma quando? non a breve, ma a lungo termine e allora abbiamo pensato a mettere in sicurezza azienda e dipendenti con la cassa integrazione in deroga”.
Quali sono i costi fissi per le adv? L’affitto, sottolinea il manager, da qui la ricerca di una collaborazione “per trovare il modo per andare avanti. Un altro aspetto importante è tener vivo l’attaccamento all’azienda”.

La visione sul futuro

Stefano Dall'Ara, presidente di Robintur Travel Group, e vicepresidente di Fto, porta il suo punto di vista a fronte anche dell’esperienza maturata in altri settori. La sua ricetta è “mantenere la giusta preoccupazione, lucidità, sangue freddo e una visione sul futuro. Il settore del turismo è uscito bene dal 2015, da quella che è stata una crisi pesante – osserva Dall’Ara -, qui siamo davanti ad un fattore esogeno, sanitario, non legato ad errori del settore” ed è una consapevolezza che il manager vuole trasferire al canale agenziale.
Tra gli aspetti concreti e costruttivi del momento, il manager pone l’accento sul fatto che si stia lavorando assieme “per il settore, con coesione ed unità di intenti”. Il suo messaggio è rassicurante, “non abbiate paura – dice -, il settore ha avuto risultati positivi dobbiamo quindi avere positività e visione per il futuro perché ne usciremo”.

Stefania Vicini


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us