EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I viaggi di Gabri e Max, tutto fermo dopo la presentazione annuale

02/04/2020 11:50
Come ogni anno, racconta a Guida Viaggi Gabriella Aires, sono stati illustrati a 250 clienti i viaggi del 2020. Questo a ridosso delle prime indicazioni sul fermo dei viaggi in tutto il mondo - di Annarosa Toso

L'agenzia “I Viaggi di Gabri e Max” si trova a Chieri nella cintura di Torino. Ha una clientela fidelizzata che da anni segue le proposte dell'agenzia, che per il 50% fattura sull'attività classica di intermediazione e per l'altro 50% per organizzazione diretta. Gabriella Aires, titolare dell'agenzia e presidente di Fiavet Piemonte, racconta a Guida Viaggi per la rubrica “Una giornata da adv”, come in pochi giorni la situazione sia cambiata in maniera irreversibile. “Come ogni anno, investiamo in una serata per la presentazione della nostra programmazione annuale, che è varia e che va dalla gita a Torino per vedere una mostra o un museo, al safari in Sud Africa, ai tour degli Stati Uniti e in ogni parte del mondo. Anche quest'anno lo abbiamo fatto illustrando a 250 persone, con video e cataloghi, quali erano le opportunità di viaggio nel 2020. Gli scorsi anni, dopo questa serata, avevamo il boom delle prenotazioni, la fila fuori. Era la partenza per il lavoro di tutto l'anno con un fatturato che nel solo mese di aprile era del 20% annuo. Nessuno di noi pensava che la situazione sarebbe stata così catastrofica”.

Gabrielle Aires ci racconta che pur con la saracinesca abbassata il lavoro continua per cancellare, riproteggere e stare vicino ai soci Fiavet del Piemonte. “Molti clienti si rendono conto della situazione e non ci colpevolizzano, altri sono presi dal panico, hanno paura, non vogliono comprendere che ci sono regole da seguire, che non si può cancellare oltre una certa data senza penali e che è necessario attendere che la situazione si evolva. Ora abbiamo cancellato fino a Pasqua, a seguito delle comunicazioni dei tour operator. Senza la loro autorizzazione si pagano le penali”.

Sui voucher Gabriella Aires afferma che sono una buona cosa, anche se andrebbero rivedute le scadenze. “Varranno i voucher dopo un anno dalla data del viaggio? E se non si riuscisse a programmare in tempo che cosa succederà? Io sono convinta che molti tour operator faranno valere il viaggio anche se ci sarà uno slittamento nella programmazione. Siamo tutti nella stessa barca, è tutta una catena, in cui tutti perdono qualche cosa. I voucher sono stati una grande idea con tutte le problematiche del caso. Per la ripresa, tutto dipenderà da cosa succederà negli altri Paesi”.

Il nome “I viaggi di Gabri e Max” è stato dato all'agenzia perché all'inizio dell'attività Gabriella Aires e il marito Massimiliano eravano conosciuti come coppia nel turismo. “Legalmente – ci spiega Gabriella Aires, Max ha una sua impresa di trasporto con i bus, l'Autoservizi Rosso. Avevamo appena acquistato un nuovo bus appena trasferito nel nuovo deposito, con una situazione debitoria non indifferente da sistemare nel giro di 4 o 5 anni. Ma le cose non sono andate come avremmo desiderato. Io sono convinta che la voglia del viaggio sarà più forte di prima. Ma ci sarà anche chi avrà paura e rinuncerà a partire. Ma è da mettere in conto, non siamo tutti uguali. Se saremo fortunati qualcosa si comincerà a muovere alla fine di maggio”.

Annarosa Toso

Per non perdere il flusso dei racconti clicca qui

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us