EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Traffico aereo: la domanda mondiale cresce del 4%

08/11/2019 08:54
Incremento di passeggeri a settembre a livello internazionale; tutte le regioni hanno registrato aumenti del traffico, guidati dalle compagnie aeree del Nord America

Buone notizie per il traffico passeggeri globale a settembre, sulla base dei dati Iata, la domanda è cresciuta del 3,8% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, sostanzialmente invariata rispetto alla performance di agosto. La capacità è aumentata del 3,3%. 

“Settembre ha segnato l'ottavo mese consecutivo di crescita della domanda inferiore alla media", ha dichiarato Alexandre de Juniac, direttore generale e ceo di Iata. Tra le cause individuate "le guerre tariffarie, le crescenti tensioni politiche e geopolitiche, un rallentamento dell'economia globale", tutti elementi che portano il manager ad affermare che "è difficile vedere la tendenza invertirsi nel breve termine". 

Domanda internazionale

La domanda internazionale di passeggeri a settembre è cresciuta del 3,0%, rispetto a settembre 2018, in calo rispetto al 3,6% di crescita su base annua raggiunta ad agosto. Tutte le regioni hanno registrato aumenti del traffico, guidati dalle compagnie aeree del Nord America. La capacità è salita del 2,6%.

Le compagnie aeree dell'Asia del Pacifico hanno registrato un aumento del traffico di settembre del 3,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, un aumento rispetto alla crescita annuale del 3,3% registrata ad agosto. Nonostante tale risultato, la crescita rimane ben al di sotto di quella osservata nel 2018. Fenomento che si sta verificando in un contesto economico più debole in alcuni degli Stati chiave della regione, basti pensare alle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e, più recentemente, tra Giappone e Corea del Sud. I disordini politici a Hong Kong hanno contribuito a contenere la domanda regionale e hanno portato a forti tagli di capacità da / verso l'hub. La capacità è aumentata del 5,0% e il fattore di carico è sceso di 1,1 punti percentuali al 78,2%.

I vettori europei hanno registrato un aumento del 2,9% nel traffico di settembre. Oltre a rallentare l'attività economica e vacillare la fiducia delle imprese in molte delle principali economie europee, il risultato è stato influenzato anche dalla scomparsa di alcune compagnie aeree e da attacchi pilota. La capacità è aumentata del 2,5% e il fattore di carico è salito di 0,3 punti percentuali all'86,9%, che era il più alto tra le regioni.

Le compagnie aeree del Medio Oriente hanno registrato un aumento del traffico dell'1,8% a settembre, in calo rispetto all'aumento del 2,9% registrato ad agosto. La capacità è aumentata solo dello 0,2%, con un fattore di carico che sale di 1,2 punti percentuali al 75,2%. La crescita del traffico internazionale continua a essere influenzata da un mix di sfide strutturali in alcune grandi compagnie, rischi geopolitici e minore fiducia delle imprese in alcuni Paesi.

La domanda internazionale di vettori nordamericani è cresciuta del 4,3% rispetto a settembre 2018, ben oltre la crescita del 2,9% registrata ad agosto. La capacità è aumentata dell'1,6% e il fattore di carico ha accelerato di 2,2 punti percentuali all'83,0%. 

Le compagnie aeree latinoamericane hanno registrato un aumento della domanda dell'1,2% a settembre rispetto a un anno fa, in calo rispetto alla crescita del 2,3% di agosto. La capacità è scesa dell'1,6% e il fattore di carico è salito di 2,3 punti percentuali all'82,5%. I vettori latinoamericani continuano ad affrontare diverse sfide, disordini politici e sociali negli Stati chiave ed esposizione valutaria al rafforzamento del dollaro Usa.

Il traffico delle compagnie aeree africane è aumentato dello 0,9% a settembre, in forte calo rispetto alla crescita del 4,1% registrata ad agosto. Considerando la recente volatilità dei numeri, tuttavia, la crescita del traffico nel terzo trimestre rimane solida intorno al 3% su base annua. La capacità è cresciuta del 2,5% e il fattore di carico è sceso di 1,1 punti percentuali al 71,7%.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte