EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La Liguria si scopre 4.0

05/11/2019 08:54
Campagne promozionali basate su realtà aumentata ed esperienze immersive per spingere le tipicità di un territorio, che non è solo mare

di Silvia Pigozzo

L'innovazione tecnologica entra a gamba tesa nella promozione turistica della regione Liguria, che per attrarre nuovi flussi ha recentemente lanciato due campagne promozionali basate sulla realtà aumentata e comunicazione immersiva, "iniziative che coinvolgono molte delle nostre città e gran parte dei monumenti architettonici e culturali”, ha spiegato Gianni Berrino, assessore alla Regione. Grazie a un'applicazione scaricabile sul proprio smartphone sarà possibile con la lettura del Qr code approfondire la storia dei monumenti e delle opere che si stanno visitando.

 

 "Puntiamo ad attrarre anche un target giovane, che cresce ogni anno in termini di presenza. L'età media dei nostri visitatori è sotto i 40 anni, preferibilmente single. Insomma la Liguria non è più una destinazione dove gli anziani vengono a svernare.  Registriamo anche una forte presenza degli stranieri tanto che oggi siamo quasi in pareggio con 51% di turisti domestici e un 49% di stranieri”. Nel periodo gennaio-agosto gli arrivi italiani sono stati oltre due milioni, mentre quelli stranieri hanno superato il milione e 600mila. In termini di presenze più di 7 milioni gli italiani e 4 milioni e 400mila gli stranieri.

"Proseguiamo con la comunicazione tradizionale che per la prima volta mette in primo piano anche le eccellenze enogastronomiche di olio e vino tipiche di ciascuna area della regione con l'obiettivo di far conoscere i luoghi di produzione e spingere la Liguria non solo come destinazione di mare ma anche dedicata al turismo slow e outdoor dell'entroterra”. Ma l'obiettivo macro, come ha sottolineato, è di restituire alla Liguria quell'immagine di destinazione gioiosa e facilmente raggiungibile. "Le vicende recenti del Ponte Morandi e della mareggiata hanno danneggiato l'immagine della destinazione. Per questo abbiamo anche raddoppiato i fondi".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte