EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Superfast ferries sottoscrive l'Ancona blue agreement

25/06/2019 14:56
"Siamo l’unico operatore marittimo, specializzato sulla Grecia, ad aver sottoscritto l’accordo per il contenimento dell’inquinamento atmosferico nella nostra città”, ha detto Andrea Morandi, Ceo del gruppo Morandi e agente generale della compagnia

La compagnia di navigazione Superfast ferries, che da 25 anni opera nel trasporto passeggeri nel Mar Adriatico sulle rotte Italia-Grecia, fa sapere di aver sottoscritto l'Ancona blue agreement. L’accordo volontario proposto dalla Capitaneria di porto di Ancona e dall’autorità di sistema portuale del Mar Adriatico centrale, ha l’obiettivo di contenere i livelli di inquinamento nelle aree urbane del capoluogo marchigiano, con un anno anno di anticipo rispetto alla normativa comunitaria che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2020.

"La compagnia che rappresento è l’unico operatore marittimo attivo in Adriatico che collega l’Italia con la Grecia, ad aver aderito a un’iniziativa così importante per la qualità dell’aria che si respira in porto e dunque nel centro di Ancona – ha precisato Andrea Morandi, Ceo del gruppo Morandi e agente generale di Superfast ferries in Italia – Grazie a questa adesione, chi viaggia con noi verso la Grecia può essere certo dell’attenzione che riserviamo alla tutela dell’ambiente”.

Sulla base dell’accordo sottoscritto, Superfast ferries si è impegnata a utilizzare combustibili per uso marittimo con tenore di zolfo non superiore allo 0,10% in massa, per l’intera durata della sosta in porto e durante la fase di disormeggio e navigazione dalla banchina assegnata alla pilot station. La compagnia si è impegnata inoltre a impartire, a tutti i comandanti e a tutti gli equipaggi, norme di gestione che riducano ulteriormente le emissioni nocive dei gas di scarico.

A loro volta, la capitaneria di porto di Ancona e l’autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Centrale si sono impegnate nell’ottimizzazione dell’ordine di arrivo e partenza delle navi e dei processi di imbarco e sbarco, in collaborazione con le agenzie marittime e le istituzioni preposte ai controlli in ingresso e uscita dal porto.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte