EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

“Il Robinson Club Apulia ha fatto scuola"

23/05/2019 15:59
Mario Mauro, ceo del gruppo Tui Turistico Hotel Italia, fa il punto sul turismo estero, sottolineando la carenza dei voli dagli aeroporti di Bari e Brindisi

Una fetta importante di turismo estero, grazie anche alla politica delle destagionalizzazione è presente nelle strutture Tui in Italia. Mario Mauro, ceo del gruppo Tui Turistico Hotel Italia e direttore del Robinson Club Italia Spa ne ha parlato con Guida Viaggi.

“Il Robinson Club Apulia nel Salento ha fatto scuola. Qui l'apertura effettiva è di sette mesi che sfiorano gli otto, per i tempi tecnici necessari per l'apertura e la chiusura. Dal punto di vista sindacale quando si toccano gli otto mesi di lavoro, la politica ci rema contro, per una serie di norme burocratiche. Ma per il turismo estero, restare aperti per un periodo così lungo è veramente positivo. Noi ci vantiamo di avere nella nostra struttura pugliese, personale che è con noi da 30 anni, ma siamo sempre stagionali, con tutte le pesanti regole cui sottostare. La scorsa estate al Robinson abbiamo avuto fino a 450 dipendenti, di cui molti locali”. Mario Mauro ha segnalato altri due hotel del gruppo, rispettivamente il Baia di Conte ad Alghero e il Magic Life a Pizzo Calabro. “Il Baia di Conte in Sardegna è apprezzato dal mercato nordico, soprattutto nei mesi di spalla. Dal prossimo anno è comunque mia intenzione spingere di più il mercato italiano. Per quanto riguarda il Magic Life in Calabria sono quattro i tour operator italiani che lo vendono e che hanno allotment in questa struttura”.

Il manager ha parlato di contatti con le agenzie di viaggi italiane per illustrare meglio le caratteristiche dei succitati prodotti alberghieri. “Dall'estero sono le agenzie collegate a Tui a garantire le presenze durante tutta la stagione. In Italia il cliente, soprattutto quello del Robinson, prenota direttamente, trattandosi di molti repeater. Lo scorso anno abbiamo ospitato complessivamente 184.000 persone di cui il 55% italiane. Sulla destagionalizzazione abbiamo investito molto, per quanto sia stato difficile e per quanto i voli sia su Bari che su Brindisi non siano così numerosi da assicurare un grande riempimento. Al Robinson, abbiamo un'alta concezione degli spazi. Sicuramente non siamo noi quelli della camere di 18mq, con i letti a castello e dove lo spazio è minimo sia per una coppia che per una famiglia”.

Sui risultati della prossima stagione, a fronte della riapertura dei mercati del Nord Africa, Mario Mauro si è detto ottimista. “Al Robinson Club Apulia abbiamo una clientela fidelizzata per l'85%. L'occupazione media delle stanze è tra il 94 e il 97%. Sfido a trovare una struttura in Italia di 464 stanze che abbia questi record. Dalla stessa Puglia abbiamo tante presenze, magari solo per il fine settimana. Posso assicurare che non temiamo la ripresa del Nord Africa”.

Il Robinson ha avuto la prima ristrutturazione nel 2003, ha interessato le camere, la palestra, la spa, il parco giochi, e gli ambienti comuni. Nel 2016, una seconda ristrutturazione con la creazione dell'acqua park, il riscaldamento delle piscine, ancora le camere, i ristoranti, gli impianti fotovoltaici. “Il villaggio è tutto eco, il 55% dell'energia la produciamo in proprio. L'acqua calda è garantita dai pannelli solari. Le politiche ambientali, la fidelizzazione della clientela, attenzione al personale sono dei must per il Robinson. Le due ristrutturazioni – ha concluso il manager - sono costate 24 milioni di euro, ma è necessario rimodernare e riattare le strutture affinché siano sempre al top. I mercati italiani ed esteri che siano, oggi chiedono anche questo”. a.to.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte