EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Continuità territoriale: è accordo Alitalia–Air Italy fino al 5 maggio

18/04/2019 09:40
“Abbiamo riaperto il dialogo con i vettori ed individuato un percorso per assicurare il diritto alla mobilità sulle rotte da e per Olbia e scongiurare i paventati licenziamenti", ha detto il presidente della Regione Sardegna

Si apre uno spiraglio sul fronte della continuità territoriale, argomento che è stato al centro dell'attenzione in questi ultimi giorni. A far intravedere una luce sono le dichiarazioni del presidente della Regione SardegnaChristian Solinas, al termine del vertice che si è concluso ieri al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

“Abbiamo riaperto il dialogo con i vettori aerei - ha annunciato Solinas - ed individuato un percorso per assicurare il diritto alla mobilità sulle rotte da e per Olbia in regime di continuità territoriale e scongiurare i paventati licenziamenti in attesa di una definizione più puntuale dei ruoli operativi dei due vettori”, si legge su fonti di stampa.

Come già comunicato in questi giorni, il vertice aveva l'obiettivo di arrivare ad una mediazione tra le due compagnie per salvaguardare servizi e occupazione. Solinas ha, inoltre, fatto presente la situazione contingente: “Ci siamo trovati a gestire a pochi giorni dal passaggio di consegne con il presidente Pigliaru, avvenuta il 22 marzo, una grave emergenza che deriva da cinque anni di gestione approssimativa del sistema dei trasporti, i cui danni, con i conseguenti rischi sull’operatività dei voli e la chiusura della base di Olbia stiamo cercando di scongiurare anche grazie all’impegno del Governo”.

Le parti private si sono impegnate a definire entro il 5 maggio, i termini di un accordo più dettagliato. Solinas ha posto l'accento sul lavoro che si sta facendo per "limitare i disagi per le migliaia di passeggeri che hanno prenotato voli per il periodo pasquale e che rischiavano di restare completamente a terra".

Al momento ci sono ancora "alcune criticità per i giorni di massima intensità del traffico aereo, nei quali la riprotezione di tutti i passeggeri da Roma e Milano verso Olbia è condizionata al riposizionamento di ulteriori aeromobili", aspetto su cui stanno lavorando i due vettori. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte