EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Norwegian taglia i costi nel 2019

08/01/2019 09:43
"Quest'anno la società ha fatto notevoli investimenti e ora entrerà in un periodo di crescita più lenta" spiega il ceo Bjorn Kjos
Il vettore low-cost norvegese Norwegian Airlines ha confermato l'avvio di una serie di tagli e riduzioni dei costi. Il terzo vettore low cost in Europa ha dichiarato che l'azione è stata avviata a seguito di un anno di intensificazione della concorrenza, alti costi del petrolio e "sfide operative".
 
La compagnia aerea, che ha aggiunto 25 nuovi velivoli l'anno scorso, ha anche affrontato problemi con i motori Rolls Royce sul suo lungo raggio Boeing 787 Dreamliners. Norwegian ha trasportato 37,34 milioni di passeggeri nel 2018, con un incremento del 13% rispetto all'anno precedente. Il load factor dell'intero anno dell'85,8% è sceso dall'87,5% del 2017.
 
Lo scorso anno sono stati assunti più di 2000 persone come parte dell'espansione globale pianificata quando il gruppo ha avviato 35 nuove rotte, compresi i voli nazionali in Argentina.
Lo scorso anno il proprietario della British Airways International Airlines Group ha preso una quota in Norwegian, ma due offerte di acquisizione sono state respinte. Il numero di passeggeri di Norwegian in dicembre è salito del 15% a 2,7 milioni. Il ceo della compagnia Bjorn Kjos ha commentato così i tagli annunciati: "I dati sul traffico del 2018 dimostrano che la nostra presenza internazionale continua a rafforzarsi, in linea con la strategia del gruppo. Quest'anno la società ha fatto notevoli investimenti e ora entrerà in un periodo di crescita più lenta. Abbiamo adeguato e ottimizzato il nostro portafoglio di rotte e la capacità in futuro. Abbiamo anche fatto delle correzioni stagionali per l'inverno".
 
Sulla strategia del 2019 ha quindi aggiunto: "La continua concorrenza, i prezzi elevati del petrolio e le sfide operative nel 2018, combinate con le emissioni dei motori Rolls Royce, che hanno colpito in particolare le nostre operazioni a lungo raggio, hanno avuto un impatto sui nostri risultati finanziari nella seconda metà del 2018. Abbiamo lanciato una serie di misure di riduzione dei costi per aumentare i nostri finanziari nel 2019, che avrà un'influenza immediata e continua nel corso dell'anno", ha aggiunto Kjos.
 

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte