EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Angelo de Negri: “Il turismo che sopravvive è quello artigianale”

06/12/2018 11:32
Il manager invita i colleghi tour operator a non ingrandirsi troppo e a non perdere di vista il rapporto privilegiato che i piccoli operatori hanno con le agenzie di viaggio

“I servizi hanno bisogno dei nomi e cognomi di chi li fornisce. Per questo sono graziati quei tour operator che da artigiani costruiscono un pacchetto turistico insieme alle agenzie, semplificando loro il lavoro e venendo incontro alle loro esigenze”. A parlare è Angelo de Negri, amministratore de I Viaggi dell'Airone durante l'evento di formazione organizzato a Napoli dal tour operator insieme a diversi partner.

Il manager ha sottolineato che il turismo è un'industria che in effetti industria non è e che è legata a tante problematiche, non ultima quella della fatturazione elettronica, che rende ancora più complicata la vita degli agenti di viaggio.

“Il mondo del turismo è cambiato completamente e ce ne rendiamo conto dal numero delle agenzie di viaggio che hanno chiuso negli ultimi anni, scendendo da 12.000 a 8.000. Per questo è necessario supportare queste entità fornendo anche commissioni che consentano loro di continuare ad esistere. Quando un tour operator si ingrandisce troppo è fisiologico che i contatti con l'intermediazione non siano più personalizzati e che il viaggio sartoriale diventi la forza dei piccoli operatori e non dei grandi. Secondo me – ha concluso – il vero turismo oggi è nell'incoming ed è a questo settore che le agenzie dovrebbero puntare”.

I Viaggi dell'Airone, società nata nel 1975, trenta dipendenti, ha chiuso il 2018 con una crescita di fatturato del 12%. a.to.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte